Pesca Sportiva e Negozi di Pesca su TrovaPesca

4 Modi per Catturare la Spigola in Frega

spigola111

Questo è il periodo forse meno indicato per tentare la pesca al sea bass, o forse no!

Sappiamo infatti che inizia proprio ora la frega, il momento cioè dei corteggiamenti, degli accoppiamenti e le spigole sotto l’aspetto dell’ alimentazione diventano apatiche. Si raggruppano, cacciano poco e niente e noi dobbiamo sfoderare le armi giuste!

Come fare per evitare il cappotto?

Ci vengono in aiuto le esche artificiali siliconiche, vermoni, granchietti, pescetti e qualsiasi altra forma che, grazie alle caratteristiche di estrema morbidezza del silicone, simulano alla perfezione i movimenti reali di queste creature del mare.

 

Questi che vedete, il Castaic Jerk J e il Super J Leeper, sono pescetti in silicone del tipo long Jerk maggiormente usati nella pesca al sea bass nei periodi invernali.

 

Questo invece è un classico esempio di vermone, direttamente derivato dalla tecnica madre proveniente dalla pesca in acque interne, il Bassfishing. La pesca al black bass viene effettuata proprio con i vermoni in silicone e con tutte quelle creature siliconiche che riescono ad attivare la frenesia alimentare del cugino del sea bass delle acque interne.

Non di meno succede in mare. La spigola, cugina stretta del black bass, infatti gli americani la chiamano sea bass,viene attratta fortemente dal movimento sinuoso dei siliconici.

Ma come si usano i siliconici? Come si innescano? Come si recuperano?

Qui veniamo al punto focale di questo post, vediamo i 4 modi per catturare la spigola con questi artificiali, specialmente nei periodi di frega:

1) innesco Texas Rig

2) innesco Carolina Rig

3) innesco Wacky Rig

4) innesco Drop Shot

Del primo innesco ne abbiamo già parlato in uno dei precedenti articoli, è il più usato perchè estremamente antialga. Si usa maggiormente per innescare siliconici del tipo soft jerk o worm da finesse, cioè da presentazioni molto leggere con poca zavorra. Tali siliconici si lanciano a ridosso di scogli affioranti o nel fondo a cercare variazioni di profondità, specie in situazioni di scaduta.

Il Texas rig ha il grande vantaggio di essere di facile applicazione, basta infilare sul terminale in fluorocarbon una zavorra in piombo o tungsteno a forma di proiettile, poi legare un amo offset. Da tenere in considerazione che il tungsteno, a parità di peso, ha dimensioni minori rispetto al piombo, quindi da preferire perchè aiuta l’esplorazione di cover fitte di ostacoli.

Il recupero, nel caso del Texas Rig, varia a seconda dell’ artificiale scelto. Nel caso di soft jerk è opportuno inserire un insert weight, un pesino cioè all’interno dell’ artificiale in modo da controllarlo meglio, e in base alla posizione del piombino si effettuerà un recupero diverso.

Infatti se poniamo la zavorrina in testa all’artificiale, questo tenderà ad affondare di testa e il recupero migliore sarà costituito da forti jerkate verso l’alto. Se invece la zavorra viene posta dietro nel ventre del soft jerk, l’affondamento avverrà più lentamente perchè sarà in orizzontale producendo più attrito con l’acqua. In questo caso il recupero sarà più morbido, con piccole jerkatine del cimino per scomporre questo movimento costante e lento di affondamento.

Se invece usiamo i worm, dobbiamo effettuare un recupero molto lento con soste di qualche secondo per permettere all’esca di tornare sul fondo lentamente e in modo molto naturale.

 

Nei prossimi post vedremo il dettaglio degli altri inneschi.

Related Posts:

    You can leave a response, or trackback from your own site.

    3 Responses to “4 Modi per Catturare la Spigola in Frega”

    1. ettore scrive:

      salve…a proposito di siliconici e simili….quando vlgiamo far lavorare i nostri siliconici in prossimità della superfice io di solito li uso spiombati lasciandoli andare nella corrente…volevo sapere se bisogna usarli così o è meglio applicare qualke piobo sulla lenza madre per guadagnare qualche metro????

    2. Ciao Ettore,

      l’innesco Texas Rig può essere usato anche senza piombo, appunto per far lavorare i siliconici in superficie mossi dalla corrente. Ma per sondare gli strati più profondi, puoi applicare un piombo a forma di proiettile o a uovo in testa all’amo offset, come mostrato nelle figure, oppure puoi cambiare tipo di innesco e usare il Carolina Rig di cui ho postato un nuovo articolo proprio oggi. In questo innesco il piombo rimane più distante dall’ esca rendendo il suo movimento più naturale. Ti consiglio di provare entrambi gli inneschi, vedrai che troverai quello più adatto allo spot che stai frequentando. Valuta infine il Wacky Rig, un innesco particolare di cui parlerò prossimamente.

      Saluti!

    3. Sameer scrive:

      |||||||||| Private Comment ||||||||| Sorry I can’t see contact form on your blog so I am writing here. Your blog is cool, I am also a blogger & SEO guy. I would like you to send me friend request on facebook, We will share our experiences with each other. Thank you! See you there :) http://on.fb.me/kBYxlr

    Leave a Reply

    Powered by WordPress | T-Mobile Phones for Sale at BestInCellPhones.com | Thanks to Free Phones at iCellPhoneDeals.com, Free MMORPG Games and Fat burning furnace review
    Sharing Buttons by Linksku
    thomas davisthomas davis