Pesca Sportiva e Negozi di Pesca su TrovaPesca

5 Cose da Sapere di un Mulinello Da Spinning

MULINELLI_FRIZIONE_ANTERIORE6_-_Watt51602

Post tecnico: parliamo del mulinello.

Senza dubbio il mulinello costituisce un elemento essenziale dell’ attrezzatura e deve essere in linea con le caratteristiche della canna. Ne esistono di vari tipi, di varie dimensioni, di vari prezzi. Ma iniziamo subito dicendo che il mulinello e’  il componente principale della tecnica dello Spinning, da cui ne deriva il nome, “to spin” significa appunto avvolgere. Il mulinello e’  il vero protagonista dell’ azione di pesca a spinning, esso deve assolvere alla funzione principale che è quella di animare i nostri artificiali recuperando filo, di lanciarli centinaia di volte e di contrastare le fughe dei predatori.

Se nelle altre tecniche di pesca possiamo pensare di risparmiare sull’ acquisto del mulinello, a Spinning questo non può succedere, pena la sostituzione non solo del mulinello economico dopo pochissimo tempo per avvenuta usura, ma anche dei fili che saranno usurati anche loro per la bassa qualità del materiale del mulinello con conseguente dispendio di maggiori risorse economiche…per non parlare delle battute di pesca pessime!

Per lo spinning, secondo la mia esperienza, si usano in genere due tipi di mulinelli, il 2500 e il 5000.
Questi numeri indicano la dimensione e la capacita’  della bobina.

Un 2500 Shimano ad es. e’ ottimo per piccole prede, leggero e con una capacita’  di imbobinamento di trecciati sufficiente per dare alle prede la possibilita’  di piccole fughe. E’ sufficiente per la pesca nei laghi ad es. in cui possiamo insidiare trote, cavedani e quant’altro e anche piccoli lucci. Sono prede che non richiedono grosse potenze di frizione da parte dei mulinelli ne’  grandi quantita’  di filo per ovviare alle fughe di questi predatori, quindi piccole bobine sono sufficienti.

I 5000 sono mulinelli piu’  adatti alla pesca ai grandi predatori come spigole, serra, lecce e barracuda essendo non solo più potenti e in grado di contrastare le potenti fughe di questi predatori, ma hanno bobine piu’  capienti capaci di imbobinare quasi 200 m di 0.30 (se usiamo i trecciati, i diametri possono scendere anche a 0.15 – 0.19 e possiamo imbobinare molto più filo!).

Per la scelta di un buon mulinello, oltre alla Taglia, si deve tener conto di:

2) Velocità di recupero,
3) Numero dei cuscinetti,
4) Qualità dei materiali,
5) Peso.

Diciamo che come punto di riferimento per capire quali caratteristiche debba avere un buon mulinello possiamo affidarci ai modelli Shimano.

Il Twin Power e lo Stella sono i due modelli più costosi, nonchè affidabili e qualitativamente a livelli notevoli.

Basta leggere una scheda tecnica di uno di questi mulinelli per capire a quali caratteristiche è bene avvicinarci nella scelta di un mulinello che, almeno all’inizio, non deve essere per forza costosissimo, ci affideremo ad un mulimello buono dal prezzo medio.

Faccio un esempio, prendiamo le caratteristiche di uno Shimano Twin Power C5000FC :

* Rapporto di recupero:  5.7:1
* Cuscinetti : 7+1 rulli
* Peso : 320 gr
* Capacità : 170 m / 0.35
* Prezzo :  265.00 Euro

Rapporto di Recupero

Questo dato ci serve per calcolare la velocità di recupero del mulinello, importante per la sua destinazione di utilizzo.

5.7:1 significa che ad ogni giro di manovella l’archetto del mulinello compie quasi 6 giri. Attenzione: stiamo parlando dei mulinelli a bobina fissa con frizione anteriore, cio’  significa che e’  l’archetto che compie i giri, non la bobina altrimenti sarebbe un mulinello a bobina rotante, totalmente diverso da questo in foto.
Il calcolo della velocita’  e’  il medesimo per tutti i tipi di mulinello, sia esso a bobina fisso sia esso a bobina rotante, ma e’  da tenere presente che per lo stesso rapporto di recupero la velocita’  cambia a seconda del diametro della bobina.

Il calcolo e’  semplice sapendo che la circoferenza e’  data dal diametro x 3.14, il nostro calcolo diventa:

diametro bobina x 3.14 x rapporto di recupero

Nel nostro caso, il TwinPower 5000FC ha un rapporto di recupero di 5.7:1 e un diametro di 5 cm, quindi il calcolo diventa –> 5 x 3.14 x 5.7 =  89.49, quindi il mulinello recupera quasi 90 cm di filo ad ogni giro di manovella.

In genere per pescare a Spinning in mare si usano mulinelli di taglia con una velocita’  >70 cm / giro per ovviare alla corrente del mare, alle onde e a tutte quelle condizioni che richiedono un recupero abbastanza veloce per animare i nostri artificiali. Invece in acque piu’  calme si usano velocità minori.

Cuscinetti

I cuscinetti sono alla base della fluidità del nostro mulinello, elemento essenziale in ogni fase della battuta di pesca, sia mentre recuperiamo per animare i nostri artificiali, sia per recuperare una preda.
Se il mulinello non fosse fluido nel movimento rotatorio ne sarebbe compromessa tutta l’azione di pesca in quanto andremmo incontro a blocchi e rotture. Il numero dei cuscinetti e la qualità degli stessi determinano un buon mulinello rispetto ad uno scarso e inaffidabile.

Se per assurdo un mulinello fosse privo dei cuscinetti gli ingranaggi di movimento sarebbero sottoposti a sforzi ed usura, il mulinello risulterebbe duro al recupero, imbobinando “male” (lento, morbido) e creando cosi’  un’ elevata possibilita’  di provocare parrucche nei lanci.

Ci sarebbe anche il problema della polvere che posizionandosi tra i meccanismi alla lunga li bloccherebbe inevitabilmente, la salsedine poi, in aggiunta alla polvere, peggiorerebbe ancora la situazione.

Un buon mulinello deve avere dai 3 ai 7 cuscinetti posti nei punti di maggior sollecitazione, cioe’ sul rullino scorrifilo posto alla base dell’ €™archetto, sui punti di contatto tra pignone e carena (dove si inserisce la manovella), sotto la bobina e in altri punti come ad esempio sotto la manopola della frizione.

I cuscinetti migliori sono fatti in DURALLUMINIO o ACCIAIO e devono essere SIGILLATI, altrimenti con l’ €™uso estremo, tra le “palline” si possono intromettere scorie tipo pietrisco, sabbia ed altro materiale che ne intralcia il lavoro e di conseguenza, l’azione di pesca.

Spaccato di cuscinettoNON fidatevi di attrezzi con ad es. 12 cuscinetti a sfera +1 (il +1 sta per cuscinetto a rulli posto di solito sull’alberino) proposti a prezzi di saldo (20/30 €): quei cuscinetti vi lasceranno a piedi dopo pochi giri e potrete imbattervi in brutte sorprese magari proprio quando avete allamato la preda dei vostri sogni e tornando nervosi a casa, smontando il vostro attrezzo per controllare l’€™accaduto,vi troverete a che fare con cuscinetti ormai anneriti.

Altro cuscinetto indispensabile e’  il cuscinetto a rulli, posto sull’alberino, alla base della girante da dove partono i bracci dell’archetto. Questo cuscinetto deve avere le stesse caratteristiche di quelli a sfere e deve essere UNIDIREZIONALE, cioe’  allo scatto della levetta dell’antiritorno posta di solito dietro al mulinello,deve bloccarsi immediatamente, pena ferrate imprecise.

Molte marche propongono attrezzi di ottimo livello e prezzo competitivo.

Ma il famoso detto “chi piu’ spende meno spende” effettivamente e’  vero,se avete possibilita’  di affrontare una spesa oltre i 150/200 €  non abbiate paura,ve ne accorgerete in pesca che sono stati spesi molto bene!
(per i cuscinetti, articolo di spinningonline)

Peso

Ultima considerazione per quanto riguarda il peso del mulinello, possibilmente non acquistate una canna con casting 2-12 gr abbinandogli un mulinello 6000 da 590 gr !!!
Il mulinello sta alla sua canna come il motore sta alla sua macchina(lasciando perdere eventuali tuning inappropriati!). Questo significa come ho detto tante volte che l’attrezzattura deve essere equilibrata e bilanciata a seconda delle prede che vogliamo insidiare.
Il peso del mulinello conta molto mentre peschiamo, se troppo pesante torneremo a casa molto presto!
Ovviamente il peso va a braccetto con la taglia del mulinello, un 10000 che si usa in mari tropicali per pescare grandi e potenti predatori avra’  un peso maggiore di un 5000 che si usa nelle nostre acque del mediterraneo, ma anche tutto il resto dell’ attrezzatura avra’  pesi diversi per bilanciare il tutto.

Questo e’  tutto…se volete risparmiare senza rinunciare ad un buon mulinello vi consiglio di fare un giro nel piu’  famoso Mercatino della Pesca Online, frequentato da molti ragazzi che vendono i propri attrezzi tenuti molto bene e ad ottimi prezzi!

Related Posts:

    You can leave a response, or trackback from your own site.

    4 Responses to “5 Cose da Sapere di un Mulinello Da Spinning”

    1. I was looking through, since I was here some. Well just use this one, much appreciated. I need this article something I am working on, lucky mine has the same topic as yours. I am relieved that I found it, happy trails.

    2. Thanks for all of your work on this web page. I am looking forward to reading more of your posts in the future.

    3. What a lovely blog page. I’ll definitely be back. Please maintain writing!

    Leave a Reply

    Powered by WordPress | T-Mobile Phones for Sale at BestInCellPhones.com | Thanks to Free Phones at iCellPhoneDeals.com, Free MMORPG Games and Fat burning furnace review
    Sharing Buttons by Linksku
    thomas davisthomas davis