Pesca Sportiva e Negozi di Pesca su TrovaPesca

Innesco Drop Shot

dropshot

Questo è il quarto metodo di innesco per catturare le spigole in inverno.

Di cosa si tratta?

Si tratta di andare a stanare le regine quando queste cacciano a mezz’acqua, in mezzo agli erbai o fra le rocce sommerse. Abbiamo provato ad insidiarle a Texas, abbiamo provato anche ad allontanare la piombatura con l’innesco a Carolina, ma con scarsi risultati.

Forse allora il fondale non è l’ambiente in cui oggi, o in questo particolare momento caratterizzato da queste condizioni meteomarine, stazionano e cacciano le spigole.

Dobbiamo provare a portarci più in superficie, facendo stazionare il nostro vermone nel mezzo della colonna d’acqua in piena balia dei predatori!

A questo proposito ci viene in aiuto l’innesco a Drop Shot che si esegue nel modo seguente:

 

Come vediamo in figura, alla lenza madre colleghiamo il nostro terminale di 50 – 60 cm in fluorocarbon a cui, con un nodo “palomar” a circa 20 cm dalla lenza madre, legheremo l’amo che può essere un normale amo singolo nel caso di innesco tipo wacky (come in figura) della misura 2, 4, o 6 a gambo corto e tondo, oppure off set della misura 1/0 – 2/0, nel caso in cui la fitta vegetazione ci imponga un innesco antialga a texas.

Attenzione, l’amo deve avere la punta rivolta verso l’alto!

Alla fine del fluoro applicheremo un piombo, il cui peso dovrà essere rapportato alle dimensioni dell’ esca, alla corrente, al vento e alla profondità dello spot in cui stiamo pescando.Diciamo che per una pesca in finesse, un fluorocarbon da 5 – 6 lb e un peso da 1/8 oz con acque calme. 3/16 oz con vento e 1/16 oz quando sono supersospettosi. Se c’è la necessità di raggiungere distanze notevoli anche con acque calme si può optare per i  3/16 oz.

Ricordo 1 oz = 30 gr circa.

La forma del piombo è variabile, anche questo a seconda del tipo di fondale in cui peschiamo. Di seguito alcuni esempi di piombi a drop:

Questa forma la si può utilizzare in assenza di ostacoli sul fondale, o quantomeno, in spazi ampi in cui è difficile rimanere incagliati. I piombi sono già provvisti di gancio a cui collegare il terminale.

 

Questa forma è utile in fondali densi di rocce sommerse vicine fra loro, o comunque in situazioni con forte densità di ostacoli di qualunque genere.

Preparata la nostra montatura drop-shot ci porteremo su un salto di profondità, su un canalone o dove crediamo siano le nostre spigole e lasceremo scendere in verticale la nostra insidia fino a raggiungere il fondo mettendo in leggera tensione la lenza, che andremo a scuotere leggermente per animare la nostra esca senza sollevare il piombo dal fondo.

Se tutto è stato fatto come si deve il sea-bass, che si trova in un luogo da lui considerato sicuro e lontano da tutto quello che succede in superficie, si vedrà la nostra esca a pochi centimetri dal muso.

Si tratta quindi di praticare un recupero “vibrante” ma molto molto lento, al fine di mantenere il piombo a contatto con il fondo e avvicinandolo piano piano verso di noi, praticando delle micro-jerkate per animare la nostra esca.

Ma è importante, nel momento in cui sentiamo il pesce”assaggiare” la nostra esca, non ferrare subito in maniera brusca, ma accompagnare la ferrata con un movimento verso l’alto, pena la perdita della preda!

Come esche vanno bene tutte quelle che hanno un corpo morbido, dai 3″ ai 7 o 8 “.

Related Posts:

    You can leave a response, or trackback from your own site.

    Leave a Reply

    Powered by WordPress | T-Mobile Phones for Sale at BestInCellPhones.com | Thanks to Free Phones at iCellPhoneDeals.com, Free MMORPG Games and Fat burning furnace review
    Sharing Buttons by Linksku
    thomas davisthomas davis