Pesca Sportiva e Negozi di Pesca su TrovaPesca

Punti di riferimento per pescare dalla spiaggia

Fondale scavato dalle onde

Spesso scegliamo spot di pesca che siano anche comodi oltre che potenzialmente pescosi in base alle caratteristiche meteomarine. E quale spot migliore di una bella spiaggia sabbiosa vicina ad una foce?

Facile da raggiungere, nessun pericolo come spesso succede dalle scogliere dove è facile scivolare e farsi male e presenza di predatori in particolare nei momenti di alta marea e cambi di luce.

Queste premesse sono alla base di una buona programmazione della nostra battuta di pesca. Ma non basta.

Per avere maggiori probabilità di evitare il cappotto dobbiamo osservare bene dove andremo a lanciare i nostri artificiali. Dobbiamo cioè cercare punti in cui l’acqua crea flussi di corrente che raccolgono e depositano sul fondo maggiori quantità di microorganismi, richiamo irresistibile per i pesci foraggio e quindi per i predatori. Questi flussi di corrente sono visibili sulla superficie dell’acqua su cui si creano piccole increspature, rigiri d’acqua, specie alla confluenza fra le acque dolci del fiume e l’acqua salata del mare. In questa zona di confluenza sarà facile notare che le increspature d’acqua creeranno una semicirconferenza larga quanto la bocca della foce.

Quando è in atto una mareggiata o comunque il mare è mosso e crea delle onde, è facile individuare buche sul fondale e lunghi canaloni paralleli alla spiaggia. Laddove le onde non riescono ad infrangersi e ad alzarsi, la superficie dell’acqua rimane relativamente calma e quasi piatta, proprio in corrispondenza di questo punto, il fondale presenta depressioni più o meno lunghe a formare buche o anche canaloni nella sabbia.

E’ qui che dobbiamo lanciare i nostri artificiali, meglio se sinking per raggiungere subito il fondo, oppure crank ben palettati, darter che raggiungono il fondo con facilità e ondulanti del tipo a fetta di salame con raglou annesso.  

Una volta aver sondato il fondale in questi punti, è bene usare anche long jerkbait per ricercare i predatori a mezz’acqua e poppers e wtd per la ricerca in superficie. E’ facile che, vista la temperatura in crescita, si siano già avvicinati i cari amici Serra!

Presto inserirò foto esplicative di un classico spot di pesca costituito da spiaggia e foce.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress | T-Mobile Phones for Sale at BestInCellPhones.com | Thanks to Free Phones at iCellPhoneDeals.com, Free MMORPG Games and Fat burning furnace review
Sharing Buttons by Linksku
thomas davisthomas davis